Ospiti

Amedeo Balbi

Amedeo Balbi è un astrofisico dell’università di Tor Vergata, divulgatore scientifico e scrittore. Si occupa principalmente di problemi all’interfaccia tra la fisica fondamentale e la cosmologia, come lo studio dell’universo primordiale e l’indagine sulla natura della materia e dell’energia oscura. Il suo ultimo libro “L’ultimo orizzonte. Cosa sappiamo dell’universo” (ed. Utet) è in uscita il 21 maggio 2019.

Silvia Bencivelli

Silvia Bencivelli è laureata in medicina e chirurgia, ma fa la giornalista scientifica e la conduttrice radiotelevisiva. È tra i conduttori di Pagina 3 e Radio3 Scienza, suRai Radio3, ed è stata tra i conduttori di Tutta Salute e di altri programmi su Rai3 e su Rai Scuola. Scrive per «la Repubblica», «Le Scienze» e «Focus». Insegna giornalismo scientifico alla Sapienza, Università di Roma, e in altre sedi. Presso Einaudi ha pubblicato il romanzo Le mie amiche streghe (2017) e Sospettosi. Noi e i nostri dubbi sulla scienza (2019), appena pubblicato.

Neva Besker

Nata in Croazia, si trasferisce a Roma negli anni Ottanta dove si laurea in chimica. Oggi è chimica computazionale al consorzio interuniversitario “Cineca”. È stata la portavoce dell’Associazione Rete G2 ‘Seconda Generazione’.

Giorgio Buonanno

Giorgio Buonanno è professore associato e attualmente insegna Fisica tecnica e Gestione energetica dei rifiuti e inquinamento dell’aria presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Si occupa di monitoraggio della qualità dell’aria e ha condotto una ricerca sulla qualità dell’aria del quartiere Esquilino.

Tommaso Castellani

Dal 2015 insegna a tempo pieno alla scuola media Daniele Manin di Roma. Scrittore e divulgatore scientifico, è autore di diversi libri e di un ciclo di video didattici per la scuola, oltre a numerose pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali. Tra il 2011 e il 2013 realizza per la RAI dodici puntate della rubrica “Geo Scienza” della trasmissione “Geo&Geo” di Rai 3. Come divulgatore è particolarmente interessato agli aspetti storici e alla riflessione metodologica e sociologica sul lavoro dello scienziato. Dal 2014 è nell’editorial board della rivista Sapere, su cui tiene anche una rubrica fissa. Nel 2017 esce il suo primo romanzo, un “giallo matematico”.

Tiziana Catarci

Professoressa ordinaria di ingegneria informatica. Direttrice del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale, Università La Sapienza e del Centro Interuniversitario sull’Elaborazione Cognitiva in Sistemi Naturali e Artificiali (ECONA). Editor-in-Chief dell’ACM Journal of Data and Information Quality. Ha pubblicato oltre 200 articoli in prestigiose riviste e conferenze internazionali. Autrice di più di 20 libri.

Guglielmo Celata

Fisico romano, Gugliemo Celata è uno dei fondatori dell’Associazione OpenPolis, ed è uno degli autori dei siti OpenPolis.it e OpenParlamento.it. Lavora a Depp, società che eroga servizi di informazione e comunicazione politico-istituzionale basati sulla rete.

CoderDojoRoma

I CoderDojo sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo. Ogni Dojo organizza le proprie attività senza scopo di lucro, rispettando le indicazioni della Charter internazionale stilata dalla Fondazione Internazionale CoderDojo. Le attività di formazione dei nostri club ruotano intorno al gioco, lo scambio reciproco ed il peer learning, secondo l’unica regola fondamentale di ogni dojo: Be Cool.

Pietro del Soldà

Pietro Del Soldà (Venezia, 1973) è autore e conduttore di  “Tutta la città ne parla”, il programma di Rai Radio3 che approfondisce ogni giorno un tema d’attualità. Dottore di ricerca in filosofia all’ Università Ca’Foscari di Venezia, nel 2007 ha pubblicato Il demone della politica. Rileggendo Platone: dialogo, felicità, giustizia. Insegna al corso di laurea in Editoria e Scrittura dell’Università Sapienza di Roma. 

Fridays For Future

Fridays for Futureè il grande movimento studentesco, nato proprio in risposta all’attivismo di Greta, che negli ultimi mesi sta spingendo migliaia di ragazze e ragazzi a scioperare il venerdì e a riunirsi nelle piazze di tantissime città per rivolgersi ai governi, chiedendo a gran voce azioni concrete contro i cambiamenti climatici e reclamando il proprio diritto al futuro.
Al Festival ScienzaPop, i ragazzi di Fridays for Future racconteranno la storia e le ragioni della loro protesta, e spiegheranno come partecipare ai prossimi appuntamenti. Un appuntamento interessante per tutte e tutti, dai 10 anni in su.

Laboratorio di didattica delle scienze

Il progetto “Didattica delle Scienze”, del Dipartimento di Biologia dell’Università di Roma “Tor Vergata”, vuole contribuire alla promozione dell’approccio al sapere scientifico, proponendo alcuni percorsi per la Scuola primaria e secondaria di primo e di secondo grado, organizzati presso la sede dell’ateneo. L’obiettivo è quello di stimolare e incentivare il piccolo scienziato che c’è in ogni ragazzo, tramite la partecipazione attiva alle pratiche sperimentali. Il progetto si articola attraverso una serie di moduli suddivisi in due sezioni: una parte introduttiva teorica e una parte pratica, nella quale gli studenti potranno utilizzare materiali e strumenti in dotazione al Dipartimento.

Nicoletta Lanciano

Professoressa associata di Didattica della matematica e delle scienze alla “Sapienza” Università di Roma. Ha pubblicato testi per la formazione degli insegnanti in matematica e astronomia. È attiva nel Movimento di cooperazione educativa. Insieme a Carla Degli Esposti ha scritto la biografia della matematica Emma Castelnuovo (edizioni “L’asino d’oro”).

Stefano Liberti

Stefano Liberti, giornalista e regista, pubblica da anni reportage di politica internazionale su diversi periodici italiani e stranieri. Il suo ultimo documentario si intitola “Soyalism”. Il suo ultimo libro si intitola “Il grande carrello. Chi decide cosa mangiamo”, è un’inchiesta sui supermercati e lo ha scritto con Fabio Ciconte per l’editore Laterza.

Marco Montuori

Marco Montuori è un astrofisico e lavora all’Istituto dei sistemi complessi del CNR. Si occupa di cosmologia e astronomia galattica.

Museo geopaleontologico “Ardito Desio”

Gestito dal Dipartimento di Scienze dell’Università di Roma Tre, è ospitato nella suggestiva rocca medievale di Rocca di Cave sui Monti Prenestini. Il museo è dedicato all’evoluzione geologica del territorio laziale e dispone di un osservatorio astronomico e di un planetario fisso di 10 m di diametro. Il museo svolge attività didattica per le scuole dedicata ai temi di geologia e astronomia e possiede un planetario mobile del diametro di 6 m. 

Teresa Numerico

Teresa Numerico è professoressa associata in Logica e Filosofia della Scienza all’Università Roma Tre. Tra le sue pubblicazioni Alan Turing e l’intelligenza delle macchine,(Franco Angeli, 2006), Web Dragons (Morgan Kaufmann, 2007 con M. Gorie I. Witten). Con D. Fiormonte e F. Tomasi ha scritto L’umanista digitale (Il Mulino, 2010) e The Digital Humanist. A critical inquiry (Punctum 2015). Attualmente si occupa di storia e filosofia dell’informatica e in particolare degli aspetti etici, politici e sociali dell’era digitale e dell’epistemologia delle tecnologie digitali.

Loredana Oliva

Responsabile e coordinatrice di CoderDojoRoma.In stretta relazione con i genitori delle bambine e dei bambini che frequentano i laboratori, si confronta con le esperienze della vita digitale delle famiglie, dando vita a hub di confronto e formazione tra adulti e adolescenti.
Giornalista professionista sui temi dell’Education , si occupa di digital education, scrivendone in testate nazionali e internazionali(Il Sole 24 Ore, La Stampa, Start Up Italia/Ischool, La Tecnica della Scuola, Il Fatto Quotidiano).
E’ autrice e ricercatrice sui temi della gamification, della smart education per think tank e università francesi : Institut Montaigne, Smart Building Alliance, Paris Sciences et Lettres Université de Recherche, Espci Europe).
E’ impegnata nella ricerca e nella diffusione di percorsi virtuosi e buone pratiche per costruire comunità intelligenti basate sulla condivisione delle risorse, delle competenze e delle tecnologie digitale, nella relazione intergenerazionale e sociale nei territori e nelle comunità.

Stefano Ossicini

Stefano Ossicini è ordinario di fisica sperimentale presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e ricercatore presso  l’Istituto nanoscienze del Cnr di Modena. Si occupa di nanoscienze e nanotecnologie in ambito optoelettrocnico e energetico.  Nel 2012 ha pubblicato presso Neri Pozza, “L’universo è fatto di storie non solo di atomi. Breve storia delle truffe scientifiche”, vincitore dell’edizione 2013 del premio Enrico Fermi-Città di Cecina per la divulgazione scientifica. Nel 2013 ha pubblicato presso Scienza express il testo di una commedia “Non ho nulla da rimproverarmi. Stoccolma e dintorni 1911” sulla figura di Marie Curie. E’ in uscita (2019) presso Meltemi editore, nella collana Filosofia delle scienze e dintorni, il suo libro “La scienza e le controversie pubbliche. Il caso del mesemerismo e la commissione Franklin-Lavoisier“. 

Giorgio Parisi

Giorgio Parisi è presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei e professore ordinario di fisica teorica all’università “Sapienza” di Roma. Tra i più autorevoli fisici al mondo, Giorgio Parisi ha incentrato i suoi studi nei campi della fisica delle particelle, della meccanica statistica e della teoria della complessità; è universalmente noto  per i risultati raggiunti nel campo dei sistemi disordinati e dei vetri di spin (anche noti come spin glass), una classe di modelli della meccanica statistica di cui lo stesso Parisi ha fornito numerose applicazioni in teoria dell’ottimizzazione, biologia ed immunologia.

Antonio Pascale

È scrittore, saggista, autore teatrale e televisivo e ispettore agrario presso il MIPAF. Per Einaudi ha pubblicato “La manutenzione degli affetti”, “Le attenuanti sentimentali”, “Le aggravanti sentimentali” e “Scienza e sentimento”; “Pane e pace” (Chiarelettere), “Democrazia: cosa può fare uno scrittore?” (Codice Edizioni). Collabora con il Foglio, il Corriere della Sera, il Mattino, Le Scienze e Mind. Si occupa di divulgazione scientifica.

Ennio Peres

Nato a Milano il 1 dicembre 1945 (ma residente a Roma dalla nascita…), laureato in Matematica con lode, ex professore di Informatica e di Matematica, dalla fine degli anni ‘70 svolge la professione di giocologo (che si è praticamente inventato lui), con l’intento di diffondere tra la gente, tramite ogni possibile mezzo, il piacere creativo di giocare con la mente. Curatore di conferenze, corsi e seminari, tenuti in oltre ottanta località italiane ed estere, autore di circa cinquanta libri di argomento ludico e di divulgazione scientifica, ideatore di giochi in scatola e radiotelevisivi, collaboratore di varie testate giornalistiche nazionali e del Canton Ticino, si avvale costantemente del prezioso contributo della moglie, Susanna Serafini, architetto e illustratrice.

Giovanni Rezza

Giovanni Rezza è direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, Italia. Il suo principale background è l’epidemiologia delle malattie infettive e le strategie di vaccinazione. È stato esperto di organizzazioni nazionali (Ministero della Sanità) e internazionali (UE, OMS) ed è attualmente membro del gruppo di consulenza tecnica per l’immunizzazione nazionale italiana.

Antonio Scala

Antonio Scala è un ricercatore all’Istituto Sistemi Complessi del CNR e membro del London Institute for Mathematical Sciences. Laureato in Fisica e Cibernetica, consegue un PhD in Fisica Statistica alla Boston University in un fervido laboratorio al centro di studi interdisciplinari sui sistemi biologici, economici e sociali. Ritornato a Roma come Post Doc, parallelamente al lavoro di ricerca si iscrive alla scuola di specializzazione di Ricerca Operativa e Strategie Decisionali. Si dedica quindi alle applicazioni della Teoria della Complessità alle Infrastrutture Critiche organizzando workshop e conferenze internazionali sull’argomento. Collabora con Walter Quattrociocchi sullo studio delle dinamiche dell’informazione nei social media.

Lorenzo Teodonio

Fisico, è specializzato in restauro e conservazione della carta e possiede una vasta esperienza nell’ambito della caratterizzazione dei materiali e delle tecniche invasive e non invasive di trattamento degli stessi. Collabora con il Centro di Riforma dello Stato e studia la Resistenza. Ha scritto “Razza Partigiana. Storia di Giorgio Marincola” (Iacobelli, 2008) insieme a Carlo Costa.

Starbios2 – Università di Torvergata

in collaborazione con la didattica delle scienze del dipartimento di Biologia di Torvergata
Considerando i goal “ZERO FAME”, “BUONA SALUTE” e “EDUCAZIONE” dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (www.un.org/sustainabledevelopment), il laboratorio diImmunologia e Patologia Generale, dipartimento di Biologia, dell’Università di Roma ”Tor Vergata” propone, attraverso il progetto Europeo Horizon2020-STARBIOS2, una campagna di informazione responsabile rivolta alla cittadinanza .

The Science Zone

The Science Zone – Associazione di Divulgazione Scientifica (TSZ) è un’associazione culturale no profit fondata da studenti e giovani ricercatori di diverse discipline scientifiche, dalla fisica
alla biologia alla matematica. TSZ si occupa da diversi anni di comunicazione e didattica delle scienze. Ha ideato e preso parte a progetti di divulgazione per bambine/i e ragazze/i, come SCIENZiatE! recentemente concluso nell’ambito del bando Eureka! del Comune di Roma. Ha anche coordinato e preso parte progetti didattici nelle scuole elementari e medie a contrasto della dispersione scolastica e a favore della formazione dei docenti, anche tramite mobilità internazionale (fondi MIUR, Regione Lazio, UE KA2 Erasmus+). TSZ collabora anche con diverse istituzioni universitarie (Università Sapienza di Roma, Università degli Studi di Perugia) e museali (Museo di Fisica Sapienza, Museo Orto Botanico di Roma), oltre che con altri enti e associazioni (Euphoria, Cemea Lazio, Doc Educational, …), nella realizzazione di eventi pubblici di divulgazione scientifica per un pubblico di tutte le età.

Starbios2 – Università di Torvergata

in collaborazione con la didattica delle scienze del dipartimento di Biologia di Torvergata
Considerando i goal “ZERO FAME”, “BUONA SALUTE” e “EDUCAZIONE” dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (www.un.org/sustainabledevelopment), il laboratorio diImmunologia e Patologia Generale, dipartimento di Biologia, dell’Università di Roma ”Tor Vergata” propone, attraverso il progetto Europeo Horizon2020-STARBIOS2, una campagna di informazione responsabile rivolta alla cittadinanza .

Francesco Valle

Nato a Savona, ha studiato a Roma, in Svizzera e oggi è ricercatore all’Istituto per lo Studio dei Materiali Nanostrutturati del CNR a Bologna. Ha vinto il premio Natta-Copernico nel 2018 per aver scoperto una metodologia che permette di osservare al microscopio il fenomeno dell’aggregazione delle proteine, particolarmente importante nello sviluppo delle malattie neurodegenerative. Vola come una farfalla e punge come un’ape.

Roberta Villa

Laureata in medicina e giornalista, ha collaborato per più di vent’anni con le pagine di Salute del Corriere della Sera e con molte altre testate cartacee e online, italiane e internazionali. Per l’agenzia di giornalismo scientifico Zadig ha preso parte tra l’altro a progetti europei (TELL ME, ASSET), nel corso dei quali ha approfondito il tema delle vaccinazioni, come caso tipico di interazione tra scienza e società in cui è fondamentale il ruolo della comunicazione, anche in risposta a bufale e fake news. Nel 2014, insieme ad Antonino Michienzi, ha pubblicato un e-book inchiesta sul caso Stamina, dal titolo “Acqua sporca”, e nel 2017 il libro “Vaccini. Il diritto di non avere paura”, distribuito con il Corriere della Sera. Dal 2018, è stata nominata nel National Immunization Technical Advisory Group dal ministro della salute.

Pubblicato in come